Chi c’è al timone…?

L’incognita di una “sfida” ci attrae: ci fa paura, d’accordo, ma non resistiamo al suo fascino. Perché noi, gli esseri umani, siamo fatti così. Le difficoltà ci mettono alla prova; ci sfibrano; ci piegano; talvolta ci spezzano, ma ci “formano” e, soprattutto, non consumano la nostra innata vocazione al voler “andare oltre”; al cercare la “via d’uscita”; al voler apprendere da ogni situazione, incluse quelle più dolorose, che spesso si incontrano in quel “percorso” imprevedibile che è la vita...

Hanabi: e il cielo s’illumina!

La voglia di ricominciare, di riappropriarci della gioia di vivere, godendo appieno della bella stagione, ormai alle porte è rimasta per così tanto tempo “compressa” nel nostro cuore che, a volte, abbiamo l’impressione che possa “esplodere” da un momento all’altro…

C’è contagio e… contagio

Effettivamente non è facile trovare la quadra con questo nostro nuovo vivere quotidiano. E ce lo aspettavamo… Bere un caffè al bar, stando sempre ben attenti a non perdere le distanze; cibarsi code interminabili all’ufficio postale, per una raccomandata, o al supermarket, per fare la spesa, tra guantini monouso e termometri ultra rapidi, è frustrante, prim’ancora che insolito e assolutamente inimmaginabile, fino a poco tempo fa...

Al primo… sguardo

Gli sguardi sono “ladri”, guasconi e irriverenti: rapiscono il cuore di chi è innamorato, per non restituirlo più… Il “primo sguardo”, incrociato con la persona che amiamo, resterà per sempre “intrappolato” nelle pupille dell’anima; così come le stesse circostanze che lo “favorirono”...

L’estate che verrà

“The show must go on!”: così si dice di solito. Solo che, quando i protagonisti sulla scena siamo noi e la nostra vita (il pensiero corre a quanti, purtroppo, non ce l’hanno fatta), l’entusiasmo e la voglia di crederci perdono mordente...

Un’esistenza da… vivere

L’Essere Umano non si limita a “esistere”: egli “vive”. Tutto “esiste”: gli alberi, le montagne, gli oceani, gli animali… Ma “vivere” (al di là di un elementare riscontro squisitamente “biologico”), significa anche maturare un variegato “percorso” di coscienza di sé, in grado di condurre alla piena consapevolezza della differenza tra l’ “essere Uomo” e il resto dell’ “esistente”, appunto...

La virtù del dubbio

Nessuno può credersi al sicuro dalle sue grinfie: quando inizia a fare “capolino” nella nostra mente, è fatta: quasi certamente la spunterà lui. Il “dubbio” è un avversario subdolo, astuto, tenace; non ha nessuna fretta di raggiungere il suo scopo, semplicemente perché uno scopo non ce l’ha. Eppure riesce sempre a "inventarsene" uno!...