Alfons Mucha: quando la pubblicità strizza l’occhio all’arte

Alfons Mucha nacque nel 1960 in Moravia, ai tempi parte dell’Impero austro-ungarico ed è riconosciuto come uno tra i più rappresentativi interpreti dell’Art Nouveau.
Egli fu il promotore di un nuovo linguaggio comunicativo, di un’arte visiva innovativa e potente, infatti le immagini femminili dei suoi manifesti erano molto diffuse e popolari in tutti i campi della società del suo tempo e ancora oggi si può facilmente individuare il suo inconfondibile stile, che lo ha reso eterno simbolo della Belle Époque….… Read More Alfons Mucha: quando la pubblicità strizza l’occhio all’arte

Annunci

Il Giardino di Boboli: un Museo a cielo aperto

Chiamarlo giardino è decisamente riduttivo, perché in realtà questi giardini sono molto di più, sono un vero museo che cinge un altro museo, ossia Palazzo Pitti. Il suo modello originale fu di ispirazione per la realizzazione di altri giardini reali, fra i quali Versailles.
Il luogo fu acquistato nel 1418 da Luca Pitti con l’intenzione di costruire un Palazzo, appunto Palazzo Pitti, che vide la luce ben 40 anni dopo.
In seguito, i Medici, divenuti proprietari del Palazzo, affidarono la realizzazione dei giardini…… Read More Il Giardino di Boboli: un Museo a cielo aperto

Una “forma” a prova… di secoli

Le perfezione del loro fisico è ormai leggendaria, tanto da essere divenuta un vero e proprio termine di confronto, per chiunque voglia valutare, sia pure scherzosamente, lo stato della propria forma fisica.
E pensare che non stiamo parlando di due giovanotti, bensì di due atleti che hanno sulle loro spalle parecchi secoli: tempo che, trascorrendo, li ha lasciati integri, rendendoli, anzi, più che mai affascinanti…… Read More Una “forma” a prova… di secoli

Esploratori di emozioni

Come abbiamo già più volte ribadito, l’Arte, nel caleidoscopio delle vicende umane, riveste un ruolo del tutto particolare e tutto suo. L’Arte, in realtà, non serve a dimostrare nulla, perché ciò che essa “esprime” è già dimostrato dall’universo misterioso delle nostre emozioni.
Nella “creazione/emanazione” artistica non è il tempo a scandire l’attimo, ma un susseguirsi spontaneo di percezioni, capace di coinvolgere, insieme, la mente ed il cuore, fino ad arrivare alla “comprensione”…… Read More Esploratori di emozioni

Gli Artisti: un vero dono per l’umanità

Il linguaggio dell’Arte, qualsiasi essa sia, fornisce all’umanità la possibilità di connettersi attraverso un filo invisibile: quello delle emozioni.
“In Arte non v’e’ tocco di pennello, verso di Poesia, o nota musicale che si “discosti” dall’Uomo.” – Roberto Pellegrini.
Ogni forma d’Arte è intrisa di bellezza e di mistero ed il fruitore, nell’osservarla, nell’ascoltarla…… Read More Gli Artisti: un vero dono per l’umanità

…dopo una gara

Avere cura del proprio corpo, specie dopo essersi cimentati in un’intensa attività sportiva, magari agonistica, ha origini molto antiche.
L’Apoxyómenos (traslitterazione dal participio greco, “colui che si deterge”) è una statua bronzea di Lisippo, databile al 330-320 a.C. circa e oggi nota solo da una copia marmorea (marmo pentelico) di età claudia del Museo Pio-Clementino nella Città del Vaticano. Si conoscono inoltre varie copie con varianti…… Read More …dopo una gara

“Claude Monet, ritorno in Riviera”

Abbiamo recentemente parlato del periodo ligure di Monet ed oggi, dopo tanta attesa ed anche, come sempre succede, qualche polemica, si apre al pubblico la mostra “Claude Monet, ritorno in Riviera”.
Dopo 135 anni dal soggiorno del grande pittore, padre dell’impressionismo, tornano a Bordighera e Dolceacqua tre dipinti, tornano nei luoghi dove furono realizzati, eccoli, in tutto il loro splendore…… Read More “Claude Monet, ritorno in Riviera”