Dolce & Gabbana – Andare contro corrente

Dolce e Gabbana hanno recentemente sfilato all’Isetan di Tokyo, presentando ben 110 look appositamente pensati e realizzati per l’appuntamento giapponese, che si ripete ogni sei mesi.

Una sfilata completata da un make-up realizzato da Shiseido Group che ha puntato ai canoni estetici giapponesi, enfatizzando un perfetto incarnato, labbra audaci ed occhi felini.

Come sempre i nostri due stilisti hanno spopolato, mettendo in scena una sfilata con i millennials del posto, famosi e non famosi, belli e normali, trasmessa in tempo reale via social media.

I due stilisti possiedono il privilegio di non essere legati a nessun investitore e di non avere manager che decidono al posto loro. Non fanno parte della Camera della Moda, non badano alle tendenze, realizzano Alta Moda saltando a piedi pari Parigi, insomma: si esprimono con creatività ad alti livelli, punto e basta.

Proprio a Tokyo, poco prima della sfilata, i due stilisti stavano posando per una foto di gruppo, quando poco lontano è passata una ragazzina che riconoscendoli ha fatto un cenno di saluto, loro l’hanno invitata a fare un selfie.

Chiacchierando lei ha spiegato che non aveva l’invito per la sfilata che avrebbe voluto tanto vedere, Stefano e Domenico si sono guardati e senza esitazione hanno detto insieme: “Portatele un vestito”. Non solo lei ha visto la sfilata, ma l’ha vissuta in prima persona. Questo per dire quanto diverso sia l’approccio di questi due stilisti.

images (1)

Per loro la moda non può essere solo un esercizio di stile, sicuramente impeccabile, ma freddo e distante, per loro la moda è condivisione, il mondo digitale sta cambiando le carte del gioco e secondo Dolce & Gabbana tutto il sistema va un po’ rivisto, magari anche coinvolgendo gli spettatori che sono poi i veri protagonisti.

Bravi ragazzi! Andare contro corrente, mantenendo l’indipendenza, è qualcosa che forse tutti, in questo mondo così global, dovremmo un po’ imparare.

Annunci

Il cedro, un aroma divino, derivato da un albero nobile

Nel Cantico dei Cantici, Salomone afferma: “Le assi della nostra casa sono di cedro”, metaforicamente parlando, come ben precisa Origine (teologo e filosofo greco) quella frase ha un significato molto più profondo: “fare di cedro le travi delle nostre dimore significa preservare l’anima dalla corruzione”.

L’albero di cedro imponente e longevo è da sempre simbolo di incorruttibilità, tanto che i latini, per indicare un qualcosa degno di essere immortalato, usavano dire: digna cedro.

Alphonse de Lamartine, poeta e storico francese, scrisse: “Gli arabi di ogni setta hanno una venerazione tradizionale per questi alberi: attribuiscono loro non soltanto una forza vegetativa che li fa vivere eternamente, ma anche un’anima che consente loro di dar segni di saggezza, di preveggenza, simili a quelli dell’istinto negli animali, dell’intelligenza negli uomini. Conoscono in anticipo le stagioni, muovono le loro vaste fronde come membra, allargano e stringono i gomiti, innalzano verso il cielo o chinano verso terra i rami secondo che la neve si prepari a cadere o a fondere. Sono esseri divini in forma d’alberi”.

Utilizzato sin dai popoli antichi per le sue proprietà medicamentose, oggi si fa molto uso dei suoi frutti e del suo legno in profumeria.

La scelta tra i profumi a base di frutto di cedro o di legno di cedro dipende dai gusti, i profumi a base di frutto, chiamato dagli antichi “mela d’oro”, sono frizzanti, ricordano il mare e forse possiamo catalogarli come profumi più estivi, per via della loro ventata di energia. I profumi a base di legno sono, invece, decisamente più corposi e robusti, oserei affermare: avvolgenti, portabilissimi d’estate, ma non solo.

Qui di seguito una selezione che accontenta tutti i gusti, sempre che, come me, amiate l’aroma del cedro.

 

Super Cedar di Byredo
contiene il legno e ricorda l’aroma delle matite appena temperate

super-cedar-byredo-400x514

Cedro di Taormina di Acqua di Parma
pura l’estate mediterranea

cedro-di-taormina-385x514

Havana Blues di & Other Stories
legno di cedro con foglie di tabacco, melograno, fico e gelsomino

havana-blues-other-stories-364x514

Atelier Cologne Cédrat Envivrant
cedro del Marocco, lime, menta, bergamotto e basilico, freschissimo

cedrat-enivrant-atelier-cologne-385x514

Cedre Blanc- Acqua Originale di Creed
Cedro bianco e gelsomino, uniti al cardamomo

cedreblanc-creed-409x514

Andiamo in Costa Azzurra con

Cap d’Antibes di Eight&Bob
Menta, betulla e violetta, legno di cedro

eightbob-cap-dantibes-342x514

Cher Wood di Molinard
Contiene due tipi di cedro: quello dell’Atlante e quello americano

cher-wood-427x514

Cuir Venenum di Parfumerie Generale
cedro del Marocco con una nota di cuoio

cuir-venenum-parfumerie-generale-342x514

Féminité du Bois di Serge Lutens
legno di cedro dell’Atlas

feminitc3a8-du-bois-sergelutens-342x514

Fiorisia di Profumi del Forte
sapore di primavera con legno di cedro, tamarindo, bergamotto, ribes e foglie verdi

fiorisia-profumidelforte-346x514

Vanilla e Cedarwood di Kiehl’s
Legno di cedro con vaniglia

kiehls-vanilla-cedarwood-452x514

Saba di Mirko Buffini
Legno di cedro, caffè, bergamotto, liquirizia, vaniglia

saba-685x514

Terre d’Hermès
Un vero classico contenente legno di cedro come richiamo alla terra

terre-dhermc3a8s-375x514

Eternity Now for Men di Calvin Klein
Foglie e legno di cedro

eternity-now-men-calvinklein-308x514

Non resta che scegliere!!!

Lady Emblem di Montblanc

Montblanc , undici anni fa, per festeggiare il suo centenario, ha creato un diamante battezzato per l’appunto Montblanc. Il diamante con ben 43 sfaccettature rappresenta le sei valli del Monte Bianco e, proprio in un diamante, è racchiuso il nuovo profumo Lady Emblem.
6864_1_zoom
I suoi creatori, Dominique Ropion e Nicolas Beaulieu, hanno dichiarato: “Volevamo una creazione senza tempo, ispirata ad un oggetto di eterna bellezza. Ogni elemento utilizzato esprime purezza, la enfatizza e la rafforza nel percorso olfattivo” e cosa di più eterno e brillante esiste, se non un diamante?
29e23-lady1
Le note di testa richiamano il mandarino, il pepe e il litchi. Le note di cuore avvolgono l’olfatto con un mix di iris, fiori d’arancio, rosa di damasco e gelsomino, chiudono le note di coda patchouli, sandalo e vaniglia.
Per una donna che vuole catturare l’attenzione a prima vista, seducente, di carattere, indipendente, un pizzico ribelle e sicuramente molto elegante: Lady Emblem è sicuramente il profumo adatto.
o-44618
Proposto in un bellissimo flacone a forma di diamante e confezionato in una scatola dallo stile inconfondibile viene proposto in tre misure da 30ml, 50ml e 75ml.
getimage

 

 

 

 

 

Zenzero, cannella, curcuma e vaniglia: venite a me in aiuto

Forse non tutti sanno che alcune spezie che utiliziamo solitamente in cucina, possono trasformarsi in validi aiuti per la cura del nostro corpo.

Lo zenzero

Lo zenzero velocizza il metabolismo, favorisce l’assimilazione del cibo, è un ottimo energizzante, tonifica i tessuti e allontana la comparsa delle rughe.

Gratuggiando finemente lo zenzero ed aggiungendo miele o yogurt naturale daremo vita ad un’ottima crema lifting per il viso, valida da utilizzare anche sul corpo per favorire l’elasticità dei tessuti. Se vogliamo ottenere una crema esfoliante non faremo altro altro che gratuggiare lo zenzero in maniera più grossolana.

La cannella

Per rilassare gli arti inferiori possiamo fare un bagno ai nostri piedi utilizzando un’infusione di cannella. E’ sufficiente prendere alcune stecche di cannella lasciarle a bagno per qualche giorno in una bacinella di acqua e la sera, aggiungere acqua calda ed immergervi i piedi per 30 minuti. Le vostre gambe sembreranno subito più leggere.

Aggiungendo la cannella in polvere alla vostra crema corpo e mettendola in frigorifero per qualche ora otterrete una crema defaticante.

cannella_proprieta_benefiche_controindicazioni

La curcuma

Mischiando la curcuma con il pepe nero macinato si ottiene un mix anti età che vi consiglio di utilizzare spesso nelle vostre ricette. Se invece volete depurare il viso in profondità e levigare la pelle, tritate il pepe nero, mischiatelo alla curcuma e a qualche cucchiaio di yogurt bianco naturale, utilizzate questo composto come una crema.

La vaniglia

Per rilassarvi  preparatevi una tisana lasciando in infusione qualche baccello di vaniglia per qualche minuto in acqua calda.

Mixare vaniglia e miele aggiungendo il composto ottenuto al vostro bagno vi regalerà un relax paradisiaco.

 

La marmellata, una vera alleata

Questa golosità che siamo abituate a spalmare sul pane può diventare un’ottima alleata per la nostra pelle del viso, infatti essendo a base di frutta aiuta ad aumentarne la luminosità e a tonificarla, se la usiamo come maschera.

Vi sembrerà incredibile, ma vale la pena di provare.

Potete usare marmellate a base di qualsiasi tipo di frutta, spalmatela sul viso e rilassatevi per 20 minuti ca., risciacquate abbondantemente con acqua tiepida ed il gioco è fatto.

Unico accorgimento per coloro che hanno la pelle grassa: aggiungete un pochino di succo di limone in modo che la vostra maschera possa avere anche un’azione purificante.

Pennelli per il trucco, ricordate di lavarli

Considerato che i pennelli sono quotidianamente a contatto con la pelle del nostro viso necessitano di un’accurata pulizia.

Si trovano in commercio molti prodotti studiati per questa operazione, ma io consiglio un metodo “casalingo” e secondo me molto efficace: il sapone di marsiglia.

Basterà strofinare il sapone di marsiglia tra le mani creando schiuma e immergervi il pennello, volendo potete aggiungere anche qualche goccia di olio di oliva.

Risciacquate abbondantemente con acqua tiepida

Lasciate asciugare i vostri pennelli ponendoli con le setole rivolte verso l’alto, prima di riporli controllate che siano perfettamente asciutti.

Nel caso in cui vi trovaste nella condizione di utilizzare lo stesso pennello con ombretti di tonalità diversa potete tenere a portata di mano un una boccetta spray contenente alcool denaturato e un pochino di acqua, spruzzate sulle setole e passate su carta assorbente da cucina. L’alcool evaporerà velocemente e il pennello sarà subito pronto all’uso.

 

 

Pori dilatati – Un problema per lei e per lui

I pori della nostra pelle sono utilissimi per mantenere la pelle morbida, infatti attraverso di loro la pelle rilascia il sebo prodotto dalle ghiandole, ma spesso sono talmente dilatati da diventare degli inestetismi.

Questo problema è comune ad uomini e donne ed è spesso genetico, ma in altri casi dipende da una non corretta pulizia del viso. Detergere male il viso o farlo troppo frequentemente può causare problemi ancor più grossi.

Io suggerisco di provare con prodotti naturali e decisamente meno aggressivi.

MIELE E LIMONE

Unite due cucchiaini di miele a qualche goccia di limone, applicate questo composto sul viso anche più volte al giorno; il potere astringente del limone funziona benissimo.

 

ARGILLA VERDE E OLIO TEE TREE

Unite un pugno di argilla verde ad un cucchiaio d’acqua e 4 gocce di Olio Tee Tree. L’argilla ha proprietà purificanti e astringenti, l’Olio Tee Tree è un ottimo antibatterico e cicatrizzante. Sia l’argilla che l’olio sono acquistabili in erboristeria a basso costo.

 

ROSMARINO E PREZZEMOLO

Fate bollire 4 rametti di rosmarino con una manciata di prezzemolo per 20 minuti, fate raffreddare, filtrate l’infuso e fate degli impacchi sulla pelle. Il rosmarino astringe ed il prezzemolo tonifica.

 

FIORI DI ROSA

Fate bollire una decina di rose in un pentolino di acqua per 30 minuti, lasciate raffreddare l’infuso profumato e travasatelo un barattolo obbligatoriamente con una chiusura ermetica e mettetela in frigorifero per almeno 8 ore, filtrate l’infuso e detergete il vostro viso ogni volta che ne sentite la necessità.

significato-rose-rosa_b

ALOE VERDE E MIELE

Frullate una foglia di aloe verde ed aggiungete 4 cucchiaini di miele, amalgamate bene il tutto e applicate la maschera sul viso lasciando agire per 40 minuti.