Luberon: l’angolo della Provenza tanto caro agli artisti

Il Luberon è sicuramente la parte della Provenza più affascinante; situato nel dipartimento della Vaucluse, è protetto dal Parco Naturale Regionale che si estende per 165.000 ettari. Riconosciuto come riserva della biosfera dall'UNESCO, il Luberon vanta una grande varietà di specie animali e vegetali, ma soprattutto un'aria frizzante e pura accoglie tutti coloro che visitano i numerosi borghi che qui vi sorgono...

Discusso il Tesoro, ma indiscutibile il valore

Abbiamo già parlato dell’avventurosa vita di Heinrich Schliemann, il cui nome è legato al ritrovamento della leggendaria città di Troia. Nel sito degli scavi l’archeologo tedesco rinvenne una gran quantità di oggetti preziosi che finirono per costituire il cosiddetto Tesoro di Priamo....

“Dunque, dunque fatemi un po’ pensare…”

... Sembra dire quest'affascinante creatura dall'aspetto alieno, ossia il polpo. Con i suoi cinquecento milioni di neuroni capillarmente distribuiti, questa creatura è come se avesse nove cervelli: uno centrale e otto terminali. La cosa curiosa è che questi nove cervelli possono "lavorare" indipendentemente o tutti insieme in perfetta armonia. utto ciò ha attirato l'attenzione di biologi,...

Gli Artisti: un vero dono per l’umanità

Il linguaggio dell'Arte, qualsiasi essa sia, fornisce all'umanità la possibilità di connettersi attraverso un filo invisibile: quello delle emozioni. "In Arte non v’e’ tocco di pennello, verso di Poesia, o nota musicale che si “discosti” dall’Uomo." - Roberto Pellegrini. Ogni forma d’Arte è intrisa di bellezza e di mistero ed il fruitore, nell’osservarla, nell’ascoltarla...

Il volo di un Genio

Nel pieno delle celebrazioni mondiali, per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo, emerge, tra i tanti, quello che fu, per l’ “onnivoro” genio toscano, che tutto il mondo (specie i Francesi...), ci invidia, molto più che un interesse, o un motivo di studio: il volo. Carpire i segreti del volo rappresentò (interessantissimo il “Codice sul Volo degli Uccelli”, ad esempio), per il Maestro, una vera e propria ossessione...

Le uova: simbolo di rinascita

La tradizione di regalare uova affonda le radici in periodi lontanissimi, si sa che già i persiani, 5000 anni fa, usassero festeggiare il sopraggiungere della primavera, attraverso l'usanza di scambiare uova. La loro forma particolare ha da sempre rivestito un ruolo unico, quasi misterioso ed anche al tempo del paganesimo si riteneva che Cielo e Terra fossero le due metà dello stesso uovo, quindi simbolo di vita...

I fortuiti casi della vita

Simonetta Starrabba, designer di gioielli, come tutte le bimbe del mondo amava le favole, i giochi e soprattutto adorava scovare vecchi abiti nella soffitta di casa. Fu proprio lì che ebbe il primo incontro con ciò che sarebbe diventato vero amore: i bottoni. Forse lì per lì neppure se ne accorse, ma quell'incontro le avrebbe cambiato la vita...

Zero “like” alla noia…

Un servizio del TG rende conto di un’iniziativa molto particolare (ma già in uso da tempo, mi dicono); a me verrebbe da dire scioccante: una Scuola Media ha organizzato una gita, non (come ci si aspetterebbe), solo a fini d’istruzione, ma per avviare, con i ragazzi, un percorso di disintossicazione (sì: disintossicazione), dalla dipendenza dallo smartphone...

Sumo: non solo lotta

Sfogliando (a dire il vero senza troppa intenzione), una rivista di viaggi, mentre aspettavo il mio turno dal barbiere, mi sono imbattuto in un interessante articolo su un antico sport (ma in realtà, stando alla tradizione, si tratta di una vera Arte), tipico del Paese del Sol Levante: il Sumo...