Noi, “viaggiatori” del Tempo…,,

Il nostro “viaggio” nel Tempo è un viaggio in noi stessi, “attraverso” noi stessi. Percepiamo il fluire del Tempo avendo coscienza dei “cambiamenti” che mano a mano vengono a “maturare” nella “sfera vitale” che ci compete, o che, per meglio dire, ci “comprende” (e di cui noi costituiamo il centro)...

Come un piccolo fiore…

Probabilmente nessuno si sofferma ad osservare una “primula”, quel minuscolo fiorellino azzurro, “messaggero” della Primavera: non ci si fa caso, semplicemente non la si nota e basta. E, del resto, essa non fa nulla perché ci si possa accorgere di lei…

Quando torneranno le rondini…

Soprattutto in circostanze, non particolarmente brillanti, come quelle attuali, ci possono essere momenti in cui le nostre “energie” interiori (quelle che ci aiutano a sostenere e ad alimentare la fiducia nel domani), sembrano venire a mancare, “mobilitate” in blocco in una sorta di “chiamata alle armi”, contro un nemico più coriaceo del previsto...