Un giorno dissi:…

"Voglio scrivere in libertà" e decisi che era giunto il momento di aprire un blog. La parola blog in realtà è una contrazione da "web-log" ed è un termine informatico che indica un sito internet dinamico dove il blogger - ossia chi scrive - pubblica periodicamente i propri pensieri, le proprie opinioni, riflessioni, considerazioni, condivide informazioni e contenuti, con lo scopo oltre che di dar libero sfogo alla propria creatività, di dare un valore aggiunto ai lettori - follower - che via via "transiteranno" sul blog stesso...

Il business delle recensioni

In tempi duri tutto fa brodo, diceva il saggio cinese...

L'uomo è facilmente raggirabile, basti pensare alle fregature che quotidianamente ci prendiamo, ma le fregature più grandi, i paraocchi della razza umana, il nuovo vangelo, il Nostra Damus del 2000, la cavolata più grande del mondo sono ...

LE RECENSIONI!

Immaginate un mondo dove tutti possono scrivere la loro, dove tutti possono dare un giudizio; sarebbe un mondo fantastico! Mi direte che esiste già. SBAGLIATO! Esiste una ruffianata che ci fa credere che sia così. Non per fare il complottista di turno, ma avete mai pensato che dietro quella tal recensione potrebbe esserci sempre la stessa persona? Andiamo per gradi...

Il successo, quest’ambizione che spesso non si realizza

Raggiungere il successo è qualcosa a cui molti ambiscono e che, spesso, sembra irraggiungibile. Già... di certo c'è che non esiste una formula per ottenere questo status, per giungere ad essere stimati nel proprio ambiente di lavoro. Osservando attentamente coloro che hanno ottenuto successo, mi sembra di capire che: non basta lavorare bene, con impegno … Leggi tutto Il successo, quest’ambizione che spesso non si realizza

Cos’è il marketing?

Possiamo sintetizzare che il marketing è l'azione che, all'interno di un'azienda, punta ad annoverare nuovi clienti e contemporaneamente, a soddisfare i clienti già fidelizzati.
Il marketing è una serie di attività e processi mirati a creare, comunicare e scambiare offerte che assumono valore sia per i clienti, che per la società.
Philip Kotler e Gary Amstron dichiaravano che il marketing è “un processo sociale e manageriale per il quale gruppi e singoli individui ottengono ciò che vogliono e di cui hanno bisogno mediante la creazione e lo scambio di valore”, o meglio è “il processo mediante il quale le imprese creano valore per i clienti e instaurano con loro solide relazioni al fine di ottenere in cambio un ulteriore valore”.
Secondo il pensiero di Kotler è necessario dapprima identificare i bisogni o i desiderata ancora non soddisfatti del pubblico, per poi definire e quantificare le potenzialità di redditività, parallelamente individuare le fasce aziendali dove esiste il miglior servizio per produrre i prodotti o i servizi più appropriati.
Molte persone hanno un concetto distorto di marketing e pensano che esso riguardi solo la promozione e la vendita di un prodotto, nella realtà questo è solo ciò che appare. Infatti l'obiettivo del marketing si concretizza nel soddisfare i desideri del cliente.
Ecco perché, se che fa marketing riesce a capire i bisogni, sviluppare un prodotto di alto valore con giuste strategie di prezzo, seguito da una distribuzione e promozione efficaci: le vendite sono, per così dire, una normale conseguenza.
In questo ultimo periodo le azioni di marketing sono abbastanza conosciute (siti web, chat, social network, ecc.) e soprattutto sono notevolmente aumentate e ci aiutano a raggiungere il singolo consumatore direttamente e personalmente.
Ogni professionista o ogni azienda possono, oggi, far percepire facilmente il loro brand, ma questo li pone anche nella condizione di avere moltissima concorrenza, proprio perché ormai tutti possono fare marketing e farlo bene.
In sintesi, come dice Kotler: “Il marketing non è l’arte di trovare modi intelligenti per sbarazzarsi di quello che si produce. È l’arte di creare un autentico valore per il cliente. È l’arte di aiutare i clienti ad accrescere la propria ricchezza. Le parole d’ordine dei responsabili del marketing sono qualità, servizio e valore”.

Neuromarketing – Intro

Una scienza relativamente recente e in forte crescita è il neuromarketing, che consiste nell'applicare le neuroscienze al marketing, con l'obiettivo: di superare gli ostacoli che si incontrano applicando gli strumenti tradizionali per indagare il mercato o per integrare i risultati con le tecniche tradizionali, ottimizzando la visione generale del mercato.

In questa sezione del blog tenteremo in maniera sintetica di definire il marketing, spiegandone l'evoluzione e i recenti cambiamenti e, non da ultimo, di spiegare in cosa consiste un processo di marketing.
Per procedere con un equilibrato processo di marketing è indispensabile analizzare il consumatore e considerare tutte le criticità ed i limiti dei mezzi a nostra disposizione che spesso non danno un quadro corretto delle necessità del mercato.
Dopo questo primo passo prenderemo in considerazione il neuromarketing e le sue possibili applicazioni, cercando di fornire strumenti migliori per comprendere come reagisce il cervello di fronte agli input a comprare.

Comprendendo meglio le reazioni automatiche ed emozionali del consumatore si può arrivare a capire quanto potenzialmente sia utile applicare la neuroscienza al marketing.

Racconteremo una serie di casi definibili sperimentali che dimostrano i vantaggi di questo nuovo aspetto del marketing nelle imprese, nel product placement, nella pubblicità subliminale e nel sensory branding.
Ovviamente e come sempre, non mancano le critiche a questa scienza che ne rallentano lo sviluppo, parleremo anche di questo.