L’abbraccio della Pioggia

mmaginate… Sì: immaginate di trovarvi un pomeriggio d’estate, in dolce compagnia, a passeggio in un bosco, all’ombra di una vegetazione “vivente”, lussureggiante; incantati dal pigro frinire delle cicale, tutt’intorno; ammaliati da audaci parole frementi di passione e di desiderio… Alberi di varie specie: più alti, più bassi; dalle chiome diverse: ora folte, ora meno… E cespugli, e fiori, e fili d’erba…

…la notte

Qual è il linguaggio della notte? Come riesce a toccare le corde della nostra anima; a raggiungere il nostro cuore; a formare i nostri pensieri, cavalcando le tenebre, assecondando i silenzi, dando forma alle ombre sfuggenti e sconosciute…

Interminati spazi…

"La Terra è fragile, ma la vita sopravviverà. A rischio è l'uomo. ": con queste brevi, ma intense parole, il nostro Luca Parmitano ha voluto sintetizzare le sue riflessioni, maturate nel corso della sua ultima missione nello spazio (duecento giorni nella Stazione Orbitante Internazionale), conclusasi col suo spettacolare rientro, qualche giorno fa...

…senza più pareti

"il cielo in una stanza", immarcescibile successo, dell'estate 1960, firmato dal nostro Gino Paoli, affronta, con pacata lucidità, un tema fondamentale, per la vita di ciascuno di noi, puntando i riflettori su una verità assoluta: quando siamo innamorati veramente, la vita diventa sogno, forse perché i nostri sogni si fanno finalmente realtà...

In attesa del vento…

L’autunno è un po’ la stagione degli “addii”; è quel momento magico, in cui le foglie, dopo aver dato tutto, si arrendono al loro destino (che sembrava così lontano, in primavera…), così, serenamente, spegnendosi, a poco a poco, in un saluto dalle tinte gioiose, ricche di calore: il giallo, l’ocra, l’arancione…: colori che accendono il cuore...

Moon

Occhio ciclopico celeste, dalla pelle argentata, luminosa se pur di luce riflessa e dai mille nomi nelle varie culture: Selene per i Greci, Diana per i Romani, Artume per gli Etruschi... Complice di segreti e di amori, sensuale e romantica, quasi timida nel mostrarsi, infatti per rotazione sincrona espone solo una parte di essa...