Lady Emblem di Montblanc

Montblanc , undici anni fa, per festeggiare il suo centenario, ha creato un diamante battezzato per l'appunto Montblanc. Il diamante con ben 43 sfaccettature rappresenta le sei valli del Monte Bianco e, proprio in un diamante, è racchiuso il nuovo profumo Lady Emblem. I suoi creatori, Dominique Ropion e Nicolas Beaulieu, hanno dichiarato: "Volevamo una creazione senza tempo, ispirata ad un oggetto di eterna bellezza. Ogni elemento utilizzato esprime purezza, la enfatizza e la rafforza nel percorso olfattivo" e cosa di più eterno e brillante esiste, se non un diamante? Le note di testa richiamano il mandarino, il pepe e il litchi. Le note di cuore avvolgono l’olfatto con un mix di iris, fiori d’arancio, rosa di damasco e gelsomino, chiudono le note di coda patchouli, sandalo e vaniglia. Per una donna che vuole catturare l'attenzione a prima vista, seducente, di carattere, indipendente, un pizzico ribelle e sicuramente molto elegante: Lady Emblem è sicuramente il profumo adatto. Proposto in un bellissimo flacone a forma di diamante e confezionato in una scatola dallo stile inconfondibile viene proposto in tre misure da 30ml, 50ml e 75ml.

Acqua di Parma compie 100 anni

Il famoso marchio raggiunge un grande traguardo e lo festeggia con una creazione olfattiva preziosa a 360 "sensi". A firmare l'edizione limitata a 100 esemplari di Colonia Edizione Centenario è niente di meno che Damiani, che ha realizzato un flacone avvolto interamente da fregi Art Déco in argento 925, un vero gioiello ispirato ai decori del Teatro Regio di Parma. Colonia è un classico nato nel 1916 e che ha dato vita alla storia di questo noto marchio italiano. La fragranza è elegante, fresca e frizzante e si apre con note agrumate, per tuffarsi in note fiorite e chiudersi con note legnose. Come tutti i capolavori non ha temuto lo scorrere del tempo ed è diventata immortale. Tutto nacque per volere di Carlo Magnani che la commissionò ad un maestro profumiere del tempo, fornendogli precise indicazioni. Scorrendo gli anni, alla Colonia si sono aggiunti prodotti complementari come gli accessori per la rasatura e le candele profumate. Tutti ovviamente prodotti in piccoli laboratori italiani, dove i segreti del saper fare si tramandano da una generazione all’altra. Acqua di Parma celebra il compleanno con la realizzazione del volume "Essere Parma", che consta di due libri, uno fotografico - a opera del grande maestro Giovanni Gastel- con gli scatti dei luoghi più suggestivi della città e dei personaggi che hanno reso grande Parma e un romanzo firmato da Antonella Boralevi. Entrambi raccontano di una Parma culturalmente ricca e raffinata.

Il Gran Museo del Profumo a Parigi

A Parigi in 73 rue du Faubourg Saint-Honorè, c'era un particolare hotel con un bel giardino ... trasformato poi nei laboratori di Christian Lacroix e ... che ora è stato trasformato nel Gran Museo del Profumo, dove scoprire un pezzo di storia del profumo e capire meglio il lavoro dei maestri profumieri. Visitandolo si potrà partecipare anche a workshop e magari prima di uscire fare anche compere nello store, dopo aver avuto un esperienza olfattiva/sensoriale che non si farà certo dimenticare. Il Museo verrà aperto al pubblico a partire da dicembre 2016, qui di seguito un assaggio di cosa si potrà trovare.

Uomini se volete una fragranza lunga e duratura…

...questa fa per voi. Si tratta di una miscela di essenza molto ricca e speziata che il marchio svizzero Davidoff ha recentemente introdotto sul mercato. Un vero inno alla mascolinità. Olivier Pescheux e Jacques Huclier sono i maestri profumieri che l'hanno ideata pensando ad un perfetto binomio tra cielo e terra. Le note di testa sono Pompelmo, Rosmarino, Mandarino e Zenzero, ai quali si uniscono le note di cuore: Patchouli, Cedro, Noce Moscata, Pepe e Sesamo e tutto si chiude con le note di base: Vetiver e Baccello di Cacao. Una fragranza profonda, oserei dire robusta, racchiusa in una bottiglia trasparente che lascia trasparire il colore ambrato del profumo. Disponibile in tre formati: 40ml, 75ml,125ml.

Christian Louboutin: accessori e profumi

Christian Louboutin afferma: "Io non sono francese, sono parigino al 1000%" e noi non abbiamo dubbi su questo, soprattutto dopo aver visto la sua mini collezione autunno/inverno 2016/17, dedicata alla sua città, dal nome "Plans de Paris". Louboutin, re dello stiletto ed inventore della suola rossa, ha disegnato una mappa vintage di Parigi e l'ha utilizzata per realizzare scarpe uomo/donna ed accessori in pelle, sottolineando i luoghi iconici della sua città, come la Tour Eiffel, Villa Lumière e la Senna. Nel 2012 Louboutin ha fondato la linea beauty e dopo aver lanciato uno smalto dal packaging innovativo dal nome Rouge Louboutin ed un rossetto da appendere al collo: Loubilaque, è ora la volta di tre profumi. Tre fragranze per tre diverse personalità di donna, studiate per colpire al centro i sensi. Ha dichiarato lo stilista: “Volevo festeggiare la donna e i suoi desideri. Ho voluto queste fragranze per migliorare un aspetto della propria personalità e magari rivelare qualcosa di lei che nessuno conosceva prima. In un certo senso per creare questi profumi mi sono trasformato in una sorta di regista: alcuni registi vogliono avere sotto controllo tutto il processo della messa in scena, altri vogliono il potere di rivelare carattere e personalità dei personaggi. È quello che ho sempre cercato di fare creando con le scarpe. Ora lo sto facendo attraverso l’alchimia della fragranza: voglio fornire alle donne un ulteriore strumento per esprimere se stesse“. Le tre fragranze sono: Bikini This Sera che ricorda il calore del sole a base di gelsomino e tuberosa, la boccetta dal colore ambrato fa rammentare un tramonto egiziano. Trouble in Heaven a base di iris, patchouli, absolut tonka e ambra è quello che secondo me è più misterioso e sexy. La boccetta porpora e oro mi ricordano l'artista del vetro francese Emile Gallé. Tornade Blonde, molto sensuale a base di rosa rossa, viola e ribes nero. Il flacone color granato e oro è estremamente affascinante. Il design delle bottiglie è dell'architetto Thomas Heatherwick e sono realizzate in vetro ondulato con colori che riflettono il profumo. Le tre fragranze sono disponibili in flaconi di 80 ml.

Un viaggio intorno al mondo per finire sulla pelle

Jacques Cavallier Belletrud, Maestro Profumiere è nativo di Grasse (Francia), la culla dei profumi e della lavorazione della pelle; ha fatto un viaggio, durato mesi, attraverso i cinque continenti alla ricerca di nuove emozioni. Da questo viaggio sono nati sette profumi per Louis Vuitton, estremamente femminili, immaginati come sette viaggi olfattivi nati da emozioni che si provano lontano da casa, destinati a profumare la pelle di donne sensuali. Ripercorriamo il viaggio e lasciamoci accompagnare dalla brezza della fantasia alla ricerca dell'armonia dell'anima. ROSE DES VENTS Fragranza leggera come la seta che mischia un trio di rose: Centifolia pura, in un'estrazione di anidride carbonica, essenza di rosa turca e di rosa bulgara, entrambe distillate. Ma non è tutto...l'insieme si arricchisce di Iris Fiorentino, di Cedro della Virginia con un tocco piccante di pepe. Il profumo sembra divenire tattile, si ha quasi l'impressione di percepire qualcosa di vellutato. TURBULENCES Pura estasi. Qui si rende omaggio alla tuberosa ed è subito dipendenza. Ad essa si combinano i frutti esotici, il Gelsomino d'Arabia, la Magnolia, la Rosa di Maggio. Non si finirebbe mai di vaporizzarselo sulla pelle. DANS LA PEAU Un intenso abbraccio passionale, dove si percepiscono accenti di Albicocca candita, di Gelsomino di Grasse e di di Gelsomino d'Arabia. Poi sovviene il narciso puro e la fragranza si fa erotica e sensuale con l'aggiunta di Muschio, poi tutto si spegne con un tocco di Magnolia cinese. APOGÉE Essenziale nel sollecitare i sensi: mughetto, gelsomino di Grasse, Magnolia cinese, tantissima Rosa di Maggio. Tutto sostenuto da essenze legnose: legno di Guaiaco affumicato e Sandalo. Rievoca l'eternità della natura che si rinnova sempre. CONTRE MOI Vanigliato (Vaniglia di Tahiti) e Orchidea, una composizione che inebria, che trasmette una sensazione di benessere, alla quale si aggiungono Fiori di Arancio, Rosa Centifolia di Grasse. Un tocco di cacao amaro rende un po' ribelle la fragranza. MATIÈRE NOIR Misterioso.. Agarwood di Laos, ribes nero che contrastano con il Narciso bianco ed il GeIsomino d'Arabia. Sembra di viaggiare su di una cometa. La fragranza è arricchita con Rosa Centifolia, Ciclamino e Incenso. MILLE FEUX Un'infusione esclusiva della pelle Louis Vuitton e di Osmanto cinese, un tocco di Iris in miscela con lo zafferano e per finire lampone. Una bomba emozionale che fa pensare ai fuochi d’artificio. ***** Tutte le essenze imbottigliate in una boccetta essenziale, dalla linea pulita e senza alcuna decorazione. Tappo nero trasparente che nasconde il nebulizzatore. I sette profumi sono disponibili in confezioni da 200 ml, 100 ml, boccetta da viaggio con quattro ricariche da 7.5 ml e una scatola con sette miniature da 10 ml. Una curiosità: le boccette si possono anche ricaricare portandole in una delle boutique Louis Vuitton e in pochi minuti, con un semplice gesto e ricordando Les Fontaines Parfumèes (l'atelier creativo di Jacques Cavallier a Grasse, dove, il secolo scorso, i clienti potevano riempire le proprie boccette direttamente dalla fonte) la vostra confezione verrà ricaricata. Buon viaggio!!

Givenchy’s Gentlemen only Parisian Break

Givenchy's Gentlemen only Parisian Break è un qualcosa di raro. Una bottiglia da lasciare di stucco con tanta grazia all'interno. Non mi è mai successo di cominciare a parlare di un profumo partendo dalla bottiglia, ma questa volta... si farebbe un vero torto. Trasparente, con una serigrafia della Ile Saint-Luis e le rive della Senna in toni turchesi veramente elegantissima avvolge il fruitore ancora prima che costui abbia avuto modo di vaporizzarsi con un soffio di questo profumo tipicamente parigino. Si viene immediatamente trasportati sotto un cielo soleggiato di Parigi, in strade acciottolate e avvolti dallo scorrere della Senna. Incantevole!!! Le note iniziali agrumate grazie al limone petit grain e alla menta nepalese, nel cuore le note aromatiche della salvia e alla fine le note legnose del vetiver che getta il suo incantesimo rendendo la fragranza inebriante e sensuale. Disponibile in edizione limitata.

Galop d’Hermes

In un flacone a forma di staffa che ricorda il periodo Art Deco sarà disponibile da oggi il nuovo profumo di Hermès: Galop d'Hermes. Curiosa la confezione della fragranza con l'aggiunta di un cordoncino di cuoio quasi a significare l'attaccamento di una donna al suo profumo. Dire Hermes riconduce inevitabilmente alle radici equestri di questa società che attraverso il naso Christine Nagel propone un profumo orientale a base di: note di Cuoio, Zafferano, Mela Cotogna e Rosa Turca, che si pone tra le migliori fragranze proposte anche in passato da Christine ed il primo completamente firmato in solitaria da lei. Una vera sfida e quasi sicuramente un gran trionfo. La Nagel ha lavorato per più di 10 anni al fianco del maestro Jean-Claude Ellena, ma da quanto vediamo, anzi annusiamo, il suo mentore potrebbe essere addirittura superato dall'alunna. Profumo squisito, unico e, nemmeo a dirlo, esclusivo.