Alexandre Vauthier, celebra Parigi

Alexandre Vauthier commenta il suo defilè dichiarando: "Volevo creare qualcosa di molto parigino. Qualcosa che celebra Parigi e le sue donne" Per fare questo ha portato in passerella una donna sensualissima e gli abiti esprimono provocazione, lasciando ben poco all'immaginazione. Maliziose trasparenze, stivali sopra il ginocchio, abiti lunghi con spacchi vertiginosi, autoreggenti a vista, mini shorth per un bagno di seduzione. Qualche elemento romantico qua e là espresso attraverso il tulle plissettato, fiori e fiocchi. La paletta colori si riassume nel nero, grigio, rosso bianco e kaki. La sua sfilata era molto attesa ed è stata molto apprezzata dal pubblico e dalla critica; il mio parere, che non conta niente, è che l'Haute Couture ha un'essenza che in questa sfilata non riesco a cogliere.