Il Castello di Riva #1

... La prima menzione di un castello situato a Riva risale a un'investitura feudale del 1199 la quale avvenne sotto un portico circondato da una cinta muraria, che probabilmente costituivano il nucleo primitivo del successivo castello. Nel 1225, come testimoniato da un atto di vendita, Obizzo e Giulio Ardizzoni, i quali possedevano il castello insieme a Ghislerio Ardizzoni, vendettero la loro quota della proprietà a Obizzo Visdomini; in questo periodo l'edificio svolgeva la funzione di avamposto militare...

Il Castello di Riva

Fermiamoci ancora nella provincia di Piacenza, territorio ricco di tradizioni e di Storia, come tutto il nostro Belpaese, del resto; oggi andiamo a Ponte dell’Olio, a visitare uno spettacolare complesso fortificato: il Castello di Riva, così chiamato in quanto sorge nell'omonimo quartiere del paese, il cui nome trae origine, con tutta probabilità, dalla vicinanza con il corso del torrente Nure...

Arte e Natura

Spesso l’incontro fra la genialità dell’uomo e l’imprevedibilità della natura può dare vita a un’affascinante meraviglia ibrida, uno di questi casi è: Il Giardino dei Tarocchi, situato nella splendida Maremma toscana, precisamente a Garavicchio, frazione comunale di Capalbio...

Morte di un semidio

Achille, il leggendario semidio re di Tessaglia (diretto discendente, per linea paterna, dello stesso Zeus), tra i protagonisti della famigerata guerra di Troia, aveva, com’è noto, un solo punto debole, divenuto proverbiale, che tradiva la sua “mezza” natura umana: un tallone...

Correva l’anno…

... 2012 quando il negozio Louis Vuitton di Fifth Avenue si ricopriva di pois di ogni dimensione, mentre poco distante il Whitney Museum celebrava l’artista Yayoi Kusama con una delle più grandi retrospettive mai realizzate su di lei...

Yayoi Kusama: un’Arte che seduce

Il Giappone la considera - a ragione - uno dei più grandi artisti viventi. Le sue opere lasciano incantati, seducono, ammaliano.Di recente, con una sua installazione chiamata “Flower Obsession”, presso la National Gallery of Victoria Triennial di Melbourne, ha coinvolto i visitatori invitandoli ad applicare motivi floreali rossi su pareti, mobili, soffitti o ovunque avessero voluto, riscuotendo un successo incredibile...