Evgeny Lushpin – Master of Light

Quando ci si trova di fronte ad un'opera di Evgeny Lushpin, a primo impatto, non si capisce se si tratta di un quadro o di una foto: é la sua maestria nel dipingere, quasi come una magia, che riesce a trasportare il fruitore direttamente nei posti e nel tempo dell'ambientazione della scena riprodotta con un realismo impeccabile...

L’incanto della Dior Haute Couture P/E 2017

La prima sfilata Dior Haute Couture presentata da Maria Grazia Chiuri è ambientata in una magica atmosfera in omaggio alla prima collezione presentata, nel Febbraio 1947, da Monsieur Dior, che presentò alla stampa novanta modelli nella foresta di Fontainebleau, a pochi chilometri da Parigi.

Monsieur Dior rivoluzionò i canoni della moda facendo sbocciare le due donne-fiore con vitini sottilissimi e sottolineandone la femminilità. Dior scrisse nelle sue memorie:

“Le pietre, gli alberi, gli esseri, un gesto meccanico, un raggio di luce trasmettono piccoli messaggi frammentati da cogliere all’istante“

Proprio da queste parole Maria Grazia Chiuri prende spunto e incanta con una collezione fiabesca.

Come in tutte le fiabe non mancano le streghe total black, a seguire una serie di fate e principesse vestite con abiti dai toni delicatissimi che tolgono il fiato con ricami ricchissimi.

Tutto è curato nei minimi particolari, tutto è mirato a rendere i look esageratamente sofisticati, tutto sembra incantare e far sognare.

Trucco dove splendono stelle su zigomi, tempie e occhi; gioielli a tema e copricapi realizzati niente meno che da Stephen Jones.

Un vero incanto!