Un risveglio… dolcissimo

Apuleio, scrittore latino del II d.C., nel suo romanzo "L'asino d'oro" ne narra la romantica vicenda: Amore, figlio di Venere, inviato dalla madre a controllare una splendida ragazza, Psiche, la cui bellezza era giunta fino alle orecchie della dea, finisce per innamorarsene. La vicenda del tormentato amore tra i due si concluderà con un lieto fine, quando Amore, con un bacio, risveglierà l'amata, caduta, a seguito di una punizione impartitale dalla stessa Venere, in un profondo sonno. Ecco: il geniale scultore Antonio Canova (1757-1822), il "Nuovo Fidia", nella sua opera "Amore e Psiche", appunto, immortala proprio il momento del risveglio della fanciulla, tra le braccia dell'amato...

L’amore di una… Sirena

Quand’ero bambino credevo che esistessero davvero, le Sirene, e quando arrivava l’estate non vedevo l’ora di partire per il mare (il “solito”, incantevole mare, del “solito”, piacevole paese del Cilento), per riprendere la mia “ricerca investigativa”, nella speranza (finalmente!), di un avvistamento. Un po’ come la storia di Loch Ness, in fondo…

Quando scende la notte…

Con la bella stagione, è risaputo: anche la notte ci appare più affascinante, seducente… La notte è mistero, ma non solo…; è segreto; è complicità; è attesa. La notte è un “non-luogo” dove abitano i sogni; dove respirano le stelle; dove, spesso, vagano senza meta i rimpianti e i rimorsi del passato…

…mi fido?

Cosa significa “avere fiducia” in qualcuno, o in qualcosa? Quanto conta, questo, nel percorso della nostra esistenza? E ancora: a quali insidie ci esponiamo, quando ci abbandoniamo a questo “atteggiamento”?...

Non è bello ciò che è bello…?

Nessun concetto è più “opinabile” di quello di “bello”; niente è più discutibile: cos’è “bello”? E perché lo sarebbe? In realtà, definire il “bello” significa limitarsi a provare a inquadrare le sensazioni che si addensano in noi, tra mente e cuore, quando “qualcosa” ci piace, appagando la nostra idea di “bello”, appunto...

Sonia Delaunay: tra arte ed artigianato…

... a favore dell'abolizione delle differenze di genere nell'arte e verso la difesa della pari tecnica tra uomini e donne. Sonia Delaunay nacque in Ucraina nel novembre del 1885 in una famiglia benestante, venne adottata da una coppia di zii e studiò in scuole prestigiose, prima a San Pietroburgo ed in seguito in Europa. Sposò nel 1908 il collezionista d’arte Wilhelm Udhe, ma l'infelice unione finì prestissimo e, nel 1910, si risposò con il pittore Robert Delaunay...

Amici per sempre!

Che tipo di legame si instauri tra noi e i nostri amici a quattro zampe è certamente qualcosa di sbalorditivo, di unico. Spesso questi nostri discreti compagni di viaggio capitano nella nostra vita così, quasi per caso, in circostanze fortuite… Altre volte, invece, ce li andiamo a “prendere”, assecondando un’intima esigenza che, in quel momento, fa capolino nella nostra anima:...

Chi c’è al timone…?

L’incognita di una “sfida” ci attrae: ci fa paura, d’accordo, ma non resistiamo al suo fascino. Perché noi, gli esseri umani, siamo fatti così. Le difficoltà ci mettono alla prova; ci sfibrano; ci piegano; talvolta ci spezzano, ma ci “formano” e, soprattutto, non consumano la nostra innata vocazione al voler “andare oltre”; al cercare la “via d’uscita”; al voler apprendere da ogni situazione, incluse quelle più dolorose, che spesso si incontrano in quel “percorso” imprevedibile che è la vita...