Silence! He’s playing

Stiamo parlando di David Garrett, e… forse abbiamo già detto tutto.

Sarà che io sono di parte perché adoro i violini, ma questo eclettico musicista io lo trovo eccezionale.

Di padre tedesco e madre americana (dalla quale assume il cognome solo per l’impronunciabilità di quello del papà) David è stato un enfant prodige esordendo a solo nove anni e pubblicando a soli quindici il suo primo album.

Nel 2008 è entrato nel Guinness dei primati per aver eseguito Il volo del calabrone in un minuto e sei secondi. (Record in seguito migliorato)

Nel 2013 il regista Bernand Rose decide di sceglierlo per interpretare Paganini nel film “Il Violinista Del Diavolo”. Un prodigio del violino non poteva che interpretare la parte in maniera eccelsa e vicina al vero.

Nella sua carriera ha finora annoverato 23 dischi d’oro e 16 di platino, ma soprattutto, ha svincolato il violino da rigidi e vecchi schemi.

Un tempo c’era il concerto di violino con il musicista in frac, un pubblico assai composto e ben vestito, oggi c’è David Garrett che riempie le piazze con la sua poliedricità e flessibilità.

E per finire il classico più classico.

Annunci