La virtù del dubbio

Nessuno può credersi al sicuro dalle sue grinfie: quando inizia a fare “capolino” nella nostra mente, è fatta: quasi certamente la spunterà lui. Il “dubbio” è un avversario subdolo, astuto, tenace; non ha nessuna fretta di raggiungere il suo scopo, semplicemente perché uno scopo non ce l’ha. Eppure riesce sempre a "inventarsene" uno!...

Siamo tutti…”matricole”

“Sbagliando si impara!”: è tutto dannatamente vero…Commettere un errore; riconoscerlo e trovare l’umiltà di “tornare indietro”, per porvi (quando possibile), un rimedio, costituisce da sempre una preziosa “scuola di vita”. Un uomo si forma attraverso le proprie esperienze: è risaputo...

Rendersi conto

Abbandonare il desiderio di "cercare", significa "aver trovato"., smettere di voler "capire", vuol dire "aver compreso". Si raggiunge l'essenza dell'esistenza, considerando il "non-essere"; l'essenza della comprensione, attraverso il "non-sapere"...

…un Maestro prezioso

Conoscere i propri limiti significa sapere fino a che punto possiamo "inoltrarci"; capire come superarli, vuol dire farne una risorsa utile alla nostra crescita; subirli passivamente, equivale a chiuderci in un recinto chiuso. Le convinzioni limitano, il dubbio stimola, la conoscenza rafforza, la consapevolezza illumina...

Le due strade

Due giovani si recavano al mercato, di buon mattino, per concludere qualche buon affare. Giunti ad un bivio, uno dei due pensò bene di chiedere consiglio ad un mendicante, seduto sotto un albero. -Vecchio! Con quale strada arriverò prima al mercato?...

Delicatezza-Prepotenza: 1-0

Quante volte vi sarà capitato di riflettere su questo concetto! A me spessissimo ed ogni volta sono giunta alla conclusione che la delicatezza e la gentilezza ottengono molto di più che la prepotenza e la violenza. Del resto questa morale ci viene dai tempi antichi, infatti già Esopo - che visse in Grecia tra il VII ed il VI secolo a.C. - focalizzò l'argomento in una sua favola dallo stile semplice e chiaro...