La rubrica di Celine #3

Nella civiltà ellenica i profumi erano considerati essenziali nella celebrazione del culto, infatti mirra ed incenso venivano regolarmente bruciati dopo le offerte di animali. Le sostanze profumate erano ritenute di origine divina e di conseguenza matrimoni, nascite e funerali venivano accompagnati da unzioni profumate. In particolare i funerali in quanto si credeva che queste sostanze favorissero il passaggio nell'aldilà,..

La moda – Corsi e ricorsi

Il potere dell'immagine e soprattutto la sua capacità di incrementare l'"io" e la colletività sono da considerarsi fra i primi posti dell'elenco dei fondamenti della moda.

Ognuno di noi sente innato il desiderio di vestirsi esprimendo un proprio stile, per distinguersi o, viceversa, per sentirsi parte di un gruppo.

Proprio qui entra in gioco il fenomeno delle "griffe" che, attraverso messaggi pubblicitari, influenzano la massa, dettando i canoni di ciò che è cool e di ciò che non lo è.

Come si suol dire "Nessuno inventa niente" ed anche nella moda, spesso molti stilisti, guardano al passato rifacendosi a periodi storici o a stili passati, per riproporre in veste nuova qualcosa che ritorna ad essere attuale.

Cominciamo anche noi un viaggio virtuale nel passato e andiamo a "nasellare" cosa ci racconta la storia riguardo alla moda.

Molti modelli ancora attuali fondano le loro radici migliaia di anni fa, non dimentichiamoci, in questo ambito, che gli Egizi avevano a disposizione lini bellissimi, che la produzione della seta in Oriente era molto diffusa e che alcune civiltà, come i greci ed i romani, conoscevano i segreti della tessitura.

Nell'antico Egitto, uomini e donne, indossavano abiti in lino, fibra fresca perfettamente idonea al clima delle regioni in cui vivevano.

Gli uomini indossavano lo schentis - pezza di lino avvolta intorno ai fianchi e legata sul davanti -, le donne la kalasiris - veste di linea diritta con maniche removibili...