Se dico Hermès… dico… Foulard

Il foulard è un accessorio versatile, indispensabile sia d'estate che d'inverno, che compare sempre sulle passerelle a completare il look di ogni donna. Se dico: "Arriva un treno carico di foulard", chissà perchè nella mia mente, sul vagone della mia immaginazione, c'è scritto Hermès; forse perchè ho un debole per le donne eleganti e ammettiamolo: Hermes ha veramente arricchito gli outfit delle donne più eleganti come Jacqueline Kennedy, Catherine Deneuve, Audrey Hepburn, Grace Kelly ... e tuttora fa parte del guardaroba di personaggi chic. Dal primo carrè nato in casa Hermès nel 1937, per mano di Emile Maurice Hermès, che prendeva spunto dal fazzoletto al collo dei soldati napoleonici, una serie di spettacolari stampe hanno fatto il loro ingresso stagione dopo stagione fino ai giorni nostri. Solitamente ogni collezione, frutto della meticolosa opera di designer, sarti e artigiani, si compone di 15 pezzi proposti in varianti cromatiche differenti. La collezione Primavera/Estate 2016 è stata disegnata da Nadège Vanhèe-Cybulski ed è espressione di femminilità e di stile francese, da ammirare per la bellezza e la raffinatezza, dove a fare la parte del leone è il sempre amato twill 90 x 90. I foulard di Hermès sono un accessorio di moda, che non passa mai di moda, che si voglia indossarlo al collo, sul capo, annodato alla borsa o intorno alla vita. Naturalmente anche il packaging è curatissimo ed inconfondibile: scatola arancione bordata di marrone chiusa da un nastro in tessuto color cioccolato. Una vera tentazione.

Hermés – La semplicità = il massimo dell’eleganza

Classe, eleganza, semplicità e artigianalità. Nessuna scollatura azzardata quasi a sottolineare che una donna non ha bisogno di osare per farsi notare. La cosa più fantastica di questa collezione è la maestria dei sarti di Hermés nella confezione degli abiti, dove tutto è curato nei minimi particolari. La paletta colore presentata dalla Maison comprende: bianco, nero, blu notte, rosso robbia, rosso corallo, qualche tocco di ocra, un guizzo di blu elettrico e un'occhiata al caramello. Tutto molto minimal, ma estremamente chic, mai banale, mai noioso. Tessuti leggeri come lino, cotone, seta e ....... pelle. Look prevalentemente monocromatici, ma dove compaiono le fantasie, sono geometriche e gestite con maestria. I gioielli sono fantastici: gigantesche pietre appese a cerchietti in argento o appuntate alle cinture, quasi a dire che quando una cosa è bella non ha bisogno di troppo fronzoli. Ai piedi: sandali, sabot a punta e tante, tante scarpe da ginnastica.