Yayoi Kusama: un’Arte che seduce

Il Giappone la considera - a ragione - uno dei più grandi artisti viventi. Le sue opere lasciano incantati, seducono, ammaliano.Di recente, con una sua installazione chiamata “Flower Obsession”, presso la National Gallery of Victoria Triennial di Melbourne, ha coinvolto i visitatori invitandoli ad applicare motivi floreali rossi su pareti, mobili, soffitti o ovunque avessero voluto, riscuotendo un successo incredibile...

Maurizio Cattelan – Ci ha di nuovo sorpreso

Un uomo con un temperamento così imprevedibile non poteva che sorprendere ancora una volta, infatti dopo aver annunciato il suo ritiro nel 2011, ecco che risale sul "palcoscenico" dell'arte ed espone a Parigi al Monnaie.

Not Afraid of Love è il titolo della mostra curata da Chiara Parisi e che resterà fruibile sino al prossimo 8 Gennaio. Questa mostra raccoglie tutta l'ironia e la provocazione di questo artista veneto ed è così che presso l'ex Zecca di Parigi, dove ora si battono solo le monete da collezione, venti delle sue opere più celebri compongono la mostra "post requiem".

Sopra l'Escalier d'Honneur troviamo appeso il cavallo di "Novecento"; in cima al tetto della Monnaie c'è "Him", il suo "bimbo" impiccato, con gli occhi spalancati rivolti verso la Senna; poi nei Saloni a seguire: Hitler in ginocchio, il Papa ucciso da una meteora, nove corpi stesi scolpiti nel marmo di Carrara ...

Irriverente, fresco, spiritoso, divertente, serio, provocatorio, cinico: Cattelan non è mai stato così presente in una mostra dove ci prende letteralmente di sorpresa con il suo ritorno e ci invita a rispondere alla domanda "c'è vita dopo la morte?"