L’opale: l’affascinante gemma iridescente

“C’è in esso un fuoco più dolce di quello del carbonchio e la purpurea bellezza dell’ametista e il verde-mare dello smeraldo, e tutti insieme brillano in una incredibile unione. Alcuni opali per il loro rifulgente splendore rivaleggiano con le tinte dei pittori, altri con la brillante fiamma dello zolfo che brucia” - così Plinio descrive questa gemma, appellandola come "goccia di pioggia prigioniera”...

Iridescenza by Fabian Oefner

Oefner è nato nel 1984. E 'cresciuto in Svizzera, dove vive e lavora. Nella sua arte combina la più ampia varietà di fattori: definizione tattili, estetica, leggibilità, effetto emotivo, così come il linguaggio della forma. Nel 2013, ha fondato Studio Oefner.

Per Fabian Oefner l'arte e la scienza non possono considerarsi agli estremi opposti dello spettro accademico, ma piuttosto si informano reciprocamente in modo tangibile.
L'intenzione profonda dell'arte di Oefner sfida ogni descrizione. Le sue esplorazioni nel mondo naturale ci permettono di percepire la poesia del tempo e del mondo naturale, ci permettono di vedere l'invisibile, provocano momenti magici.

Fabian Oefner continua la sua esplorazione dell'iridescenza con una serie di fotografie dal titolo "Fuoriuscita di Petroli". Per fare questo ultimo esperimento creativo, l’artista ha versa dell’acqua in un serbatoio nero e ha aggiunto piccole gocce di olio sulla superficie dell’acqua con una siringa. A contatto con l’acqua, l’olio ha cominciato ad espandersi rapidamente e a formare magnifiche strutture cangianti e composizioni colorate che sembrano stelle che esplodono, o immagini a distanza ravvicinata dell’occhio umano.

Tutto questo è il risultato della riflessione e rifrazione della luce; le tonalità cambiano da blu, a verde, a rosso, fino a scomparire.

Oefner dichiara: ‘Quello che mi piace di tutto questo è che si tratta di un fenomeno abbastanza semplice, ma straordinariamente magico e bello. Mi è venuto in mente mentre ero seduto fuori dal mio studio in un giorno di pioggia e osservavo una sottile pellicola di benzina su una pozza d’acqua. Ho iniziato a ricreare il tutto in un ambiente più controllato e dopo molte prove e centinaia di immagini scattate, l’esperimento ha portato a queste dieci fotografie finali'.