Tecniche di decorazione dei kimono

Spesso osservando un kimono si resta stupefatti dalle decorazioni che vi si ammirano. Quale tradizionale abito nipponico, possiede una lunga storia e con la sua evoluzione sono variate anche le tecniche di decorazione utilizzate per la sua realizzazione. Alcune tutt’oggi utilizzate, altre abbandonate, ma sicuramente vale la pena conoscerle un pochino...

Il kimono fascinoso

Nonostante i kimono siano costosissimi e alquanto scomodi, in Giappone non c'è giovane donna che non ne abbia desiderato o non ne abbia indossato uno. E' il costume nazionale e vi sono ricorrenze dove il kimono diventa quasi indispensabile: lauree, matrimoni, funerali ecc.; tutto accompagnato da una serie di regole che sarebbe bene imparare. Proprio per questo, tuttora, in Giappone vi sono accademie dove si insegna il portamento corretto, l'accostamento dei colori, le modalità per indossarlo e soprattutto come averne cura e riporlo. Letteralmente kimono significa "cosa che si indossa" (ki=indossare, mono=cosa) e vengono realizzati da un solo rotolo di tessuto detto tan e custoditi in un particolare tipo di carta chiamata tatoshi. Tendenzialmente i kimono hanno tutti la stessa taglia e nel caso siano troppo lunghi, il tutto viene regolato rimborsando l'eccesso sotto l'obi. Per tradizione sono realizzati in seta, crepe di seta o broccato di seta, anche se oggi si trovano anche in altri tessuti un pochino meno costosi e che necessitano di meno cure...

La moda – Corsi e ricorsi

Il potere dell'immagine e soprattutto la sua capacità di incrementare l'"io" e la colletività sono da considerarsi fra i primi posti dell'elenco dei fondamenti della moda. Ognuno di noi sente innato il desiderio di vestirsi esprimendo un proprio stile, per distinguersi o, viceversa, per sentirsi parte di un gruppo. Proprio qui entra in gioco il fenomeno delle "griffe" che, attraverso messaggi pubblicitari, influenzano la massa, dettando i canoni di ciò che è cool e di ciò che non lo è. Come si suol dire "Nessuno inventa niente" ed anche nella moda, spesso molti stilisti, guardano al passato rifacendosi a periodi storici o a stili passati, per riproporre in veste nuova qualcosa che ritorna ad essere attuale. Cominciamo anche noi un viaggio virtuale nel passato e andiamo a "nasellare" cosa ci racconta la storia riguardo alla moda. Molti modelli ancora attuali fondano le loro radici migliaia di anni fa, non dimentichiamoci, in questo ambito, che gli Egizi avevano a disposizione lini bellissimi, che la produzione della seta in Oriente era molto diffusa e che alcune civiltà, come i greci ed i romani, conoscevano i segreti della tessitura. Nell'antico Egitto, uomini e donne, indossavano abiti in lino, fibra fresca perfettamente idonea al clima delle regioni in cui vivevano. Gli uomini indossavano lo schentis - pezza di lino avvolta intorno ai fianchi e legata sul davanti -, le donne la kalasiris - veste di linea diritta con maniche removibili...