Una vita da… albero

Ogni tanto mi capita (quando le condizioni meteo lo consentono), di leggere un libro, o stendere qualche appunto, approfittando dell’ombra e delle comode panchine del Parco della mia città. Riesco a concentrarmi meglio al suono del canto lontano del cuculo, o del fischio modulato del merlo, piuttosto che con lo sconquasso robusto provocato dalla centrifuga della “datata” lavatrice del vicino,...