Per un “ago” in più…

Ricordo che quando, da ragazzo, ne sentii parlare per la prima volta, guardando un documentario, rimasi molto impressionato: vedere il volto di quella “paziente” letteralmente trasformato in una sorta di “puntaspilli” vivente mi dava i brividi… Si parlava di agopuntura...