Tra le calli di Venezia, non lontano da Rialto, si trova il Ramo di Tiziano, dove un tempo il famoso pittore viveva. Proprio qui ha sede l’azienda Mario Berta Battiloro, oggi gestita dal genero Marino Menegazzo, ultimo battiloro artigianale italiano…… Read More

Kintsugi – L’essenza della resilienza

Molti di voi conoscono sicuramente la tecnica kintsugi, che affonda le sue radici nella filosofia di vita giapponese, secondo la quale: da una frattura, da un’imperfezione o da una ferita, può prendere forma qualcosa di più bello e prezioso.

La parola kintsugi letteralmente significa: kin (oro) e tsugi (ricongiunzione, riparare) e la tecnica omonima, vera e propria arte, utilizza oro o altri metalli preziosi per ricongiungere pezzi di ceramica e ricomporre oggetti. Ciò permette di sottolineare le crepe ed impreziosirle, realizzando pezzi che saranno unici.

Così anche gli uomini, nella vita quotidiana, dovrebbero trasformare il dolore in crescita e di fronte alle esperienze, spesso traumatiche, convincersi che possono renderci migliori, unici, preziosi e pieni di risorse.

Nella cultura occidentale si stenta ad esibire le ferite, ci si vergogna quasi della propria fragilità, ci si ostina nel negarsi la possibilità di trasformare le disgrazie in qualcosa di positivo, che ci renda più forti.

Al contrario nella cultura orientale, alle cicatrici si associa un significato completamente diverso, per esempio un guerriero che ha delle ferite dimostra il suo valore nelle battaglie.

In occidente le cose sono belle o brutte, buone o cattive, integre o rotte; il pensiero giapponese, invece, contempla il divenire di uno nell’altro.

Del resto dobbiamo con consapevolezza ammettere che il dolore è parte della vita, perchè ostinarsi nel non farne tesoro? Scriveva il giornalista Jim Burcher:

“Il dolore è parte della vita. A volte è una parte grande, e a volte no, ma in entrambi i casi, è una parte del grande puzzle, della musica profonda, del grande gioco. Il dolore fa due cose: ti insegna, ti dice che sei vivo. Poi passa e ti lascia cambiato. E ti lascia più saggio, a volte. In alcuni casi ti lascia più forte. In entrambe le circostanze, il dolore lascia il segno, e tutto ciò che di importante potrà mai accadere nella tua vita lo comporterà in un modo o nell’altro.”… Read More Kintsugi – L’essenza della resilienza