Haute Couture, al di sopra delle tendenze

Si è recentemente conclusa a Parigi la settimana Haute Couture SS2020; come ben sapete considero l'Alta Moda come la parte artistica della moda stessa. L'Haute Couture è un mondo inesplorato di libertà creativa, è una piattaforma per l'innovazione, è al di sopra delle tendenze, è un'espressione di bellezza ai massimi livelli estetici e qualitativi...

L'adieu de l'ex enfant terrible

L'adieu di Jean-Paul Gaultier all'Haute Couture. Al Théâtre du Châtelet di Parigi lo stilista ha mandato in onda il suo ultimo show di Alta Moda, festeggiando con questo evento, che entrerà nella storia della moda, i suoi cinquant'anni di carriera...

Il volo della Nike

Assaporare il gusto della vittoria è un’esperienza inebriante, come ben sa, ad esempio, chiunque pratichi uno sport a livello agonistico. Anticamente, quando uscire vincitori da una battaglia, oltre che coprirsi di gloria, poteva significare portare a casa la pelle, la vittoria costituiva un evento da celebrare in modo degno, onde poterne tramandare anche il ricordo ai posteri…

Mini revolution all’Haute Couture

Si è da poco conclusa a Parigi la settimana Haute Couture e, come sempre gli abiti da sogno hanno conquistato gli occhi del mondo: tulli, paillettes scintillanti, preziosi pizzi ed strascichi chilometrici; il tutto presentato in location con scenografie teatrali come non si era mai visto, ma...

Il bosco incantato di Chanel

Volutamente non ho inserito la sfilata di Chanel, disegnata e messa in scena da Kalr Lagerfeld, nel gruppo. Vale secondo me la pena darle un occhio a parte.

Anche questa volta Chanel ha presentato la sua collezione nel Grand Palais di Parigi, trasformato per l'occasione in un bosco incantato. Per la seconda volta consecutiva Karl Lagerfeld, direttore creativo, mette al centro della scena...

Il Castello di Vincennes

Alle porte di Parigi, città dove ogni giorno transitano tantissimi turisti, sorge nel bosco di Vincennes l'omonimo castello fortificato più alto d'Europa, ma i turisti, ahimè! lo snobbano, pochi sono coloro che decidono di includerlo nei loro tour. Un vero peccato!!!

Così unico da essere inserito sotto la giurisdizione del Ministero della Cultura e del Ministero della Difesa francesi come Monument historique facente parte del Centre des Monuments Nationaux...

La Conciergerie e l’orologio pubblico più antico di Francia

Percorrendo il lungo Senna ci si imbatte nella Conciergerie, testimone medioevale della città di Parigi, importante luogo di storia e di memoria.

Fino al XIV secolo fu il Palazzo del Re, poi, quando Carlo V si trasferì, divenne prigione ed oggi museo.

Dopo la caduta della monarchia, il Tribunale Rivoluzionario, creato dalla Convenzione nel 1793, condivise la prigione della Conciergerie ed in due anni, più di 2.700 persone condannate a morte, passarono gli ultimi giorni della loro vita proprio qui, fra queste: la regina Maria Antonietta, il poeta André Chenier e Robespierre, l'uomo del terrore...

Cathédrale Notre-Dame de Paris

La cattedrale di Parigi sorge sull’Ile de la Cité: il cuore della città, ed è uno degli edifici più affascinanti e rappresentativi della capitale francese, con le sue due magnifiche torri, la guglia affilata, gli slanciati archi, le vetrate e il grande organo.

La Cathédrale Notre-Dame de Paris - Patrimonio Unesco dell'Umanità - è uno splendido esempio di architettura gotica, costruita tra il XII ed il XIV, fortemente voluta dal vescovo Maurice de Sully e proprio qui, nel 1804, Napoleone fu consacrato Imperatore di Francia. 

Nel 1239, in attesa del completamento della Sainte-Chapelle, venne scelta da re Luigi IX il Santo come collocazione per la reliquia della Corona di spine ed inoltre, al suo interno sono state celebrate molte cerimonie religiose legate ai re di Francia, incoronazioni, il processo di riabilitazione di Giovanna d’Arco, funerali di Stato e cerimonie commemorative, come quella in onore del generale Charles de Gaulle...