Quel fiocchetto mi stuzzica assai

La Fratelli Rossetti, nota azienda calzaturiera italiana, che produce scarpe di lusso da uomo e da donna sin dal 1953, ha recentemente presentato presso il Palazzo Visconti - in occasione della settimana della moda milanese - la collezione primavera-estate 2018. La collezione coloratissima: arancione, fucsia, turchese, declinati anche nelle tonalità pastello, propone cinque modelli che ripropongono, in chiave rivisitata, l'iconico fiocchetto che per la prima volta introdusse Renzo Rossetti, fondatore dell'Azienda, negli anni sessanta...

Manolo Blahnik – The Art of Shoes

"Prego, avanti..." E' da poco stata inaugurata, a Palazzo Morando - Milano, la mostra "Manolo Blahnik - The Art of shoes" che resterà aperta sino ad aprile, prima di fare poi tappa all’Hermitage di San Pietroburgo, a Praga, a Madrid e in Canada. La mostra è stata curata da Cristina Carillo De Albornoz che ha dichiarato: “Una calzatura di Manolo Blahnik, di primo acchito, è una creazione che ritrae senza una cornice temporale in modo sublime e armonioso la declinazione cromatica per volumi e per forma e, in secondo acchito, rivela tutta la sua artigianalità, qualità e bellezza. Dato che sono anche, spesso, confortevoli, il rapporto tra forma e funzione sfocia in un equilibrio perfetto. Quando si entra nell’universo di Manolo Blahnik, in questo affascinante labirinto, ci si accorge che il suo lavoro diviene arte”. L'esposizione è articolata in sei sezioni tematiche, 212 paia di calzature e 80 disegni, che Blahnik ha selezionato dal suo archivio privato fra oltre 30 mila modelli ed è incorniciata dalle sale settecentesche di Palazzo Morando, fra affreschi, arredi d'epoca, in un'atmosfera da sogno. Partendo dai modelli del 1971 ispirate all'arte di Goya e Picasso, passando a quelle realizzate per il film "Marie Antoinette" di Sofia Coppola, arrivando alle ultime linee tutte realizzate con un estro geniale da questo stilista sognatore, che si è sempre avvalso della sapiente collaborazione di artigiani lombardi. Arte, moda e artigianato sapientemente miscelati per dar vita a manufatti da sogno perlopiù realizzati senza l'uso di pellame, ma in tessuto: raso, sete pregiate, taffetà, satin, velluto, con l'aggiunta di argento, paillettes e strass ed in un caleidoscopio di colori e forme. Au revoir Monsiuer Blahnik...

Christian Louboutin: accessori e profumi

Christian Louboutin afferma: "Io non sono francese, sono parigino al 1000%" e noi non abbiamo dubbi su questo, soprattutto dopo aver visto la sua mini collezione autunno/inverno 2016/17, dedicata alla sua città, dal nome "Plans de Paris". Louboutin, re dello stiletto ed inventore della suola rossa, ha disegnato una mappa vintage di Parigi e l'ha utilizzata per realizzare scarpe uomo/donna ed accessori in pelle, sottolineando i luoghi iconici della sua città, come la Tour Eiffel, Villa Lumière e la Senna. Nel 2012 Louboutin ha fondato la linea beauty e dopo aver lanciato uno smalto dal packaging innovativo dal nome Rouge Louboutin ed un rossetto da appendere al collo: Loubilaque, è ora la volta di tre profumi. Tre fragranze per tre diverse personalità di donna, studiate per colpire al centro i sensi. Ha dichiarato lo stilista: “Volevo festeggiare la donna e i suoi desideri. Ho voluto queste fragranze per migliorare un aspetto della propria personalità e magari rivelare qualcosa di lei che nessuno conosceva prima. In un certo senso per creare questi profumi mi sono trasformato in una sorta di regista: alcuni registi vogliono avere sotto controllo tutto il processo della messa in scena, altri vogliono il potere di rivelare carattere e personalità dei personaggi. È quello che ho sempre cercato di fare creando con le scarpe. Ora lo sto facendo attraverso l’alchimia della fragranza: voglio fornire alle donne un ulteriore strumento per esprimere se stesse“. Le tre fragranze sono: Bikini This Sera che ricorda il calore del sole a base di gelsomino e tuberosa, la boccetta dal colore ambrato fa rammentare un tramonto egiziano. Trouble in Heaven a base di iris, patchouli, absolut tonka e ambra è quello che secondo me è più misterioso e sexy. La boccetta porpora e oro mi ricordano l'artista del vetro francese Emile Gallé. Tornade Blonde, molto sensuale a base di rosa rossa, viola e ribes nero. Il flacone color granato e oro è estremamente affascinante. Il design delle bottiglie è dell'architetto Thomas Heatherwick e sono realizzate in vetro ondulato con colori che riflettono il profumo. Le tre fragranze sono disponibili in flaconi di 80 ml.

Chelsea Paris by Theresa Ebagua

Chelsea Paris è un giovane marchio di calzature di lusso, fondato nel 2011 da Theresa Ebagua. Nigeriana, cresce nel Regno Unito, studia e si forma in Italia (nemmeno a sottolinearlo). Dopo essersi diplomata presso Ars Sutoria di Milano, lavora al fianco di calzolai artigiani italiani e comincia poi a progettare le sue linee di scarpe a Londra, facendole poi realizzare in Italia e dando vita al suo marchio chiamato Chelsea Paris in onore delle sue due figlie (Chelsea e Paris). Theresa ama le suggestioni, il movimento Art Dèco, i colori della sua nativa Africa e la storia della moda francese. Le sue collezioni sono un elegante equilibrio fra modernità e tradizione femminile, sapientemente realizzate con metodi tradizionali italiani. Il risultato finale sono manufatti molto belli che si fanno desiderare, hanno stile e... che mi piacciono tantissimo.

Verso l’autunno/inverno con Gucci

Godiamoci gli ultimi sprazzi di estate con un occhio puntato alle novità dell'autunno inverno che ormai è dietro l'angolo. Oggi l'attenzione la volgiamo a Gucci che, per la prossima stagione invernale ha proposto non poche novità, mostrando come sempre uno stile originale ed eccentrico, ma che accontenta veramente tutti i gusti e veste tutte le ore del giorno e della sera. Zeppe, ballerine grintosissime, stivali, tronchetti, maxi plateau, sandali per la sera, decolette con cinturini alle caviglie, mocassini e per finire sabot. Applicazioni gioiello, perle e borchie in metallo, si mixano fra di loro sulle tomaie combinate in pelle e pitone; superfici animalier che si aggiungono a una paletta cromatica ricchissima che si illumina anche di colori metallici. Protagoniste di tutta la collezione le Mary Jane, proposte in innumerevoli versioni, le vediamo anche con la tomaia pelle/pitone, in oro e con con applicazioni gioiello. Bellissimi gli stivali: da quelli eleganti e chic, a quelli un pochino più pesanti con il tacco medio e, per chi ama la comodità... ... bellissimi le ballerine, i mocassini e le originalissime sabot in pelle e pelliccia.

Occhio alle caviglie perchè….

quanto ci piace quel laccetto proprio là. Gli esteti citano: "La perfezione delle gambe da un punto di vista anatomico dipende da una conformazione ossea ideale, dalla presenza più o meno abbondante di grasso e da uno sviluppo armonioso della muscolatura che permettono un perfetto combaciare di interno coscia e polpacci, di ginocchia e di caviglie quando le uniamo. Esteticamente quindi le gambe affinché si possano definire belle devono essere allungate, bianche, rotonde, con ginocchia discrete in cui si distingue appena l'articolazione, andando ad assottigliarsi man mano che si arriva alle caviglie i cui rispettivi malleoli non devono essere troppo pronunciati." Sì una su 1000 ce la fa..... Bando agli scherzi, anche se le gambe non sono sono perfettissime, molto possiamo fare per renderle attraenti cercando di far scomparire i gonfiori che spesso ci affliggono dopo corse giornaliere per star dietro a tutto. Versiamo in una bacinella 2 manciate di sale grosso da cucina e 1 manciata di bicarbonato ed immergiamo i nostri piedi per 3 minuti, dopodichè passiamo una crema al mentolo. Coricandoci per la notte posizioniamo un cuscino sotto ai piedi per aiutare la circolazione e ... ..... a questo punto siamo pronte per scegliere la scarpa che più rispecchia il nostro stile. L'importante è ... che l'occhio cada proprio dove c'è quel laccetto là.