Camille Claudel: l’amore che…

...influenzò l'arte di Auguste Rodin. Ma era vero amore? Questo è quanto si legge in una lettera inviata dal manicomio da Camille al fratello Paul: "(…) sono 17 anni che Rodin e i mercanti di oggetti d’arte mi hanno spedita a far penitenza nei manicomi. Dopo essersi impossessati dell’opera di tutta la mia vita… Il mio povero atelier, qualche povero mobile, qualche utensile che mi ero forgiata io stessa, la mia povera piccola casa eccitavano ancora la loro cupidigia! – L’immaginazione, il sentimento, il nuovo, l’imprevisto che nasce da uno spirito evoluto...

Una “forma” a prova… di secoli

Le perfezione del loro fisico è ormai leggendaria, tanto da essere divenuta un vero e proprio termine di confronto, per chiunque voglia valutare, sia pure scherzosamente, lo stato della propria forma fisica. E pensare che non stiamo parlando di due giovanotti, bensì di due atleti che hanno sulle loro spalle parecchi secoli: tempo che, trascorrendo, li ha lasciati integri, rendendoli, anzi, più che mai affascinanti…

Un “lancio”… in attesa da secoli

Sfogliando un libro di Storia dell’Arte, che usavo al Liceo, mi sono imbattuto nella foto di una statua notissima: il Discobolo di Mirone. L’atleta raffigurato, immortalato nell’atto di scagliare il “disco”, è rappresentato con un tale realismo ed una tale “morbidezza”, da suscitare nell’osservatore l’impressione che, da un momento all’altro, l’”attrezzo” che tiene saldamente nella mano destra possa prendere davvero il “volo”…

Georgy Kurasov pittore, scultore o semplicemente sè stesso?

Nato a Leningrado nel 1958 in quel che prima era URSS, oggi, vive e lavora a San Pietroburgo in Russia. Praticamente senza nessuno sforzo da parte sua, Kurasov è "emigrato" in modo surreale.

Circondato da una natura piatta e grigia, dove per sei mesi l'anno domina il ghiaccio e per sei mesi la pioggia e l'umidità, intorno a sé vede una città dove l'arte è artificiale: viali rettilinei e piazze squadrate sul delta paludoso della Neva...

Buon Compleanno Arnaldo Pomodoro!

Compie oggi 90 anni un grande artista: Arnaldo Pomodoro, nato il 23 Giugno 1926.

Dopo gli studi e qualche esperienza lavorativa, il Grande Maestro approda a Milano nel 1954, comincia a frequentare l'ambiente artistico di Brera e qui, insieme al fratello Giò Pomodoro, apre il suo studio e comincia ad esporre in numerose gallerie d'arte italiane ed internazionali.

Dice:"Avevo già capito che la strada della pittura non mi era congeniale, mentre ero attratto dalla materia che avevo bisogno di toccare e di trasformare. "

Le prime sculture sono rilievi modellati nel ferro, stagno, piombo, argento, cemento e bronzo e dimostrano la volontà di Pomodoro di ricercare e di sperimentare nuovi mezzi di comunicazione espressiva.

Il passo successivo fu, negli anni Settanta, quello di passare alla complessità spaziale e materica della forma tendente all'essenzialità volumetrica dei solidi euclidei perfetti Tagli netti nella materia lasciano intravvedere ingranaggi interni in contrasto con la levigatezza delle pareti esterne.

Le sue opere sono installate in molte città italiane ed estere.

Buon Compleanno Maestro!!!