Nara, i suoi cervi tesoro nazionale e non solo…

In Giappone modernità e tradizione convivono in modo straordinario e la cittadina di Nara ne è un esempio. I palazzi testimoniano l'urbanizzazione, ma il verde, che si estende a destra, quando si esce dalla stazione di Kintetsu, ha il sapore di una natura travolgente. Nara, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, sorge sull'isola di Honshu, fu capitale del Giappone dal 710 al 784 ed è considerata la culla dell'arte, della letteratura e della cultura giapponese...

Yamadera, una delle mete del Maestro Matsuo Bashō

Yamadera, ossia letteralmente "tempio di montagna", si trova nelle montagne a nord est di Yamagata City ed è stata fondata nel 860. Durante il periodo Heian, l'imperatore Seiwa invio Jikaku Daishi, uno dei più importanti preti buddisti, nella regione di Tohoku, quel prete fondò Yamadera. Nel Buddismo le montagne vengono viste dai monaci come luoghi per allenarsi alla meditazione e sono considerate da molte persone come sacre. A Yamadera si percorre un sentiero dove si incontrano più di 30 templi buddisti e si salgono 1.015 scalini. La leggenda narra che salendo la lunga strada e rendendo omaggio ai templi si vincerà la sfortuna. Durante la primavera i fiori di ciliegio inebriano e durante l'autunno il colore delle vegetazione ammaglia, in estate è possibile risalire il sentiero di notte accompagnati dal canto dei monaci, ma anche in inverno, questo luogo, ha il suo fascino, la neve attutisce tutti i suoni e si viene avvolti dal silenzio della montagna...