…il canto delle Sirene

Le ultime due prove che Ulisse ed i suoi sventurati compagni dovettero affrontare hanno, a mio parere, un interessante punto in comune: la tentazione. La prima, arcinota, delle Sirene, vede protagonista l'eroe omerico, famoso per la sua astuzia e per la sua vorace curiosità, che facendosi legare ben stretto all'albero...

Penelope: la pazienza è donna…

Penelope, figura della mitologia greca, bellissima regina di Itaca, è nota a tutti soprattutto per essere stata la moglie di Ulisse. Discendeva da parte di padre dal grande eroe Perseo ed era cugina della altrettanto celebre Elena. Il suo nome, secondo alcuni, prenderebbe origine da un crudele mito riguardante la sua infanzia: quando nacque fu gettata in mare per ordine del padre, ma fu tratta in salvo da alcune anatre che, tenendola a galla, la accompagnarono verso la spiaggia più vicina. Colpiti da questo prodigioso evento, i genitori la ripresero con loro e le diedero il nome di Penelope (che, in greco, significa appunto "anatra"). Per alcuni, invece, il nome Penelope sarebbe connesso all'inganno della tela che la vide protagonista nell'Odissea (dal gr. pēné, tela), tesi che, personalmente, mi sento di condividere.

La pazienza e l’astuzia di Penelope sono ormai entrati nella leggenda...

Ulisse: eroe per forza?

Itaca è una piccola e graziosa isola greca dello Ionio, appartenente all'arcipelago delle isole Ionie, che secondo alcuni studiosi sarebbe stata la terra d’origine dello stesso poeta Omero.
Ma l’isola è nota soprattutto per essere stata la patria del leggendario eroe Ulisse, di cui ne era il sovrano, e le cui gesta sono narrate nel poema omerico, Odissea, di cui ricordo lo splendido Sceneggiato in 8 puntate, per la regia di Franco Rossi, Piero Schivazappa e Mario Bava, trasmesso nel 1968 dalla RAI (che all’epoca non lesinava sulla qualità dei propri palinsesti…)...