Versace e l’archeologia

Santo Versace, Presidente dell'Atelier Versace ha incontrato il Direttore del Mann - Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Paolo Giulierini. L'incontro aveva l'obiettivo di programmare una mostra dedicata al noto Atelier.
La mostra sarà curata dalla Fondazione Versace e si terrà durante la prossima estate presso il MANN, dove si potranno ammirare le creazioni che hanno delineato il successo Versace: dagli abiti, ai mobili, ai monili, alle ceramiche. La mostra sarà completata con pezzi archeologici provenienti da Ercolano e Pompei e che renderanno possibile l'unione di due binari che appaiono così distanti.
Apparentemente questo percorso potrebbe sembrare un po' provocatorio, ma è sicuramente molto affascinante, vedremo...

Versace – P/E 2017 – Milano

"Sono pronta a fare il salto" racconta a pochi minuti dallo show Donatella Versace "e ho sete di futuro. In questo momento sento che lo stile sportivo sarà l'eleganza di domani. Il problema è trattare l'argomento con autorevolezza, con lusso. Ecco il compito che mi sono prefissa. E voglio portarlo avanti fino in fondo".

Brava Donatella missione riuscita!

Collezione sexy, con una svolta sportiva pensata per le donne forti e moderne; scollature e spacchi realizzati in tessuto tecnico: il nylon.

Stampe giocate con forme ondulate, motivi a scacchi in colori brillanti: verde viola, giallo e rosso. Leggings stretti, paillettes minimal e intarsi che luccicano donano tocchi estremamente femminili.

Collezione affascinante ed originale, realizzata con esperienza e perché no... con un tocco di follia.

Per una donna molto sicura di sé, che non si ferma davanti a nessun ostacolo, mantenendo la sua femminilità e che si presenta estremamente sexy e sensuale.

Tutto appare equilibrato e ruota intorno al fulcro della Maison, pur con innesti innovativi affatto scontati.

Donatella Versace fa una scelta difficile e alquanto rischiosa, abbandona il rispolvero e guarda al futuro.

Palazzo Empire by Versace

Versace parte da Milano verso Hong Kong, passando per Pechino, Parigi, San Paolo, Tokyo e New York, fa il giro del mondo e crea una mini collezione in edizione limitata dal nome Palazzo Empire.

Omaggia sette grandi città creando sette spettacolari borse dalla linea classica e dai colori accattivanti, sfumati e sui quali spiccano silhouette nere che rappresentano i monumenti caratteristici delle sette metropoli scelte. Sette borse per sette città, che nascono dal progetto omonimo che ha visto la partecipazione di persone provenienti da tutto il mondo.

La maison Versace qualche tempo fa ha lanciato un concorso dove i partecipanti al progetto sono stati invitati ad esprimere la loro creatività, scattando una foto del loro monumento preferito. La foto vincitrici - i cui autori saranno invitati alla sfilata Versace donna durante la settimana della moda di Milano il giorno 23 settembre prossimo - sono state utilizzate per personalizzare le borse Palazzo Empire.

La borsa si può portare a mano o a tracolla, la forma a soffietto la rende capiente, è proposta in sette tonalità di tendenza, soprattutto utilizzabili dodici mesi l'anno.

Le trovo deliziose!!!

Versace – Un esercito di soldatesse

Verde milita, verde militare, verde militare, giallo, arancio, verde acido e viola, qualche pennellata di rosso.

Un vero esercito di soldatesse sexy che avanzano nei loro look camo con sicurezza guardando dritto davanti a loro.

Tutto sembra ispirarsi, tranne qualche eccezione, alle tute mimetiche con un tocco sexy tipico della maison espresso con trasparenze e spacchi.

Zainetti spettacolari che ti fanno innamorare, un accessorio che ogni donna vorrebbe possedere.

Solo un dubbio sulle scarpe: tacco altissimo, tre cinturini e punte aperte, un vero incubo da portare, col calzino proprio non mi piacciono.

La stilista Donatella Versace afferma: "Lo stile è un invito tutto al femminile a non avere momenti di fragilità. Noi donne, non possiamo più permettercelo" e allora sfoderiamo tutta la nostra grinta e....... camo sia.